FIRENZE DALL’ALTO – ELEVAZIONE – TORRE DI ARNOLFO

FIRENZE DALL’ALTO: ALTRI PUNTI DI VISTA

Da inedite e privilegiate vedute dei tetti e delle terrazze di Firenze, sei incontri al tramonto in musica, teatro e parole con ospiti nazionali ed internazionali, che si interrogano sulle molte città possibili.

ELEVAZIONE – Performance per due attori con vista
un progetto a cura di AttoDue – Laboratorio Nove
Drammaturgia originale di Laura Forti

Giovedì 18 luglio, lungo il camminamento di Ronda che porta alla torre, va in scena ELEVAZIONE, il testo di Laura Forti – autrice teatrale da ormai vent’anni, rappresentata in molti paesi europei, in particolare Francia e Germania, e che in Italia ha collaborato per diversi anni con Teatro due di Parma.

L’evento si snoda attraverso una camminata dal basso verso la torre di Arnolfo in una sorta di moto ascensionale.
Allontanarsi scegliendo un punto di vista inusuale significa guardare in maniera diversa, ridisegnare i confini e i contorni da un punto di vista nuovo.
I nostri protagonisti si trovano tra la terra e il cielo, creature non più umane ma nemmeno celesti che si fanno strumenti di osservazione e riflessione per capire il punto di origine e di ritorno, da dove veniamo e dove dobbiamo inevitabilmente tornare.
La camminata verso l’alto è accompagnata da una registrazione ascoltata dagli spettatoti in cuffia. Una volta arrivati alla Torre i due personaggi si manifestano e continuano il racconto.

regia Simona Arrighi,
costumi Antonio Musa
sound designer Giovanni Magaglio
con Sandra Garuglieri e Alessandro Baldinotti

Ingresso libero su prenotazione
Capienza limitata
Lo spettacolo è programmato per le ore 18
(con replica alle 19 e alle 20)

Si raccomanda al gentile pubblico di presentarsi 15 minuti prima di ogni rappresentazione!
N.B. Sarà possibile prenotarsi a partire dalle ore 15
di lunedì 1 luglio!

=====================================
AGGIORNAMENTO: PRENOTAZIONI CHIUSE!
LO SPETTACOLO É SOLD OUT!
=====================================

AVVERTENZE:

Si avvisano i visitatori che, pur essendo l’edificio provvisto di ringhiere, corrimano e tutti i necessari apprestamenti di sicurezza, nonché la guida di persone esperte, la vetustà e particolarità dell’edificio, che comprende scalini, passaggi stretti e affacci dall’alto, può comportare alcuni rischi per bambini, anziani e persone con difficoltà di respirazione o che soffrano di vertigini.
I bambini dovranno essere ben sorvegliati e, negli affacci, tenuti per mano.
E’ vietato portare borse o zaini ingombranti.
L’organizzatore non si rende responsabile per qualsiasi evento o danno che dovesse capitare per inosservanza di queste regole e di quanto indicato nelle segnaletica o da parte degli accompagnatori.
La salita alla Torre è di 223 scalini
La salita è vietata ai minori di 6 anni e sconsigliata ai visitatori con difficoltà motorie, ai cardiopatici, agli asmatici, a chi soffre di vertigini e di claustrofobia
I minori di 18 anni devono essere accompagnati da un adulto.
E’ severamente vietato sporgersi, sporgere o gettare oggetti all’esterno del Camminamento di Ronda e della Torre e lasciare rifiuto lungo il percorso.

 

“Firenze dall’alto: altri punti di vista” è uno dei progetti strategici del Comune di Firenze per l’Estate Fiorentina 2019 organizzato da LAMA Development and Cooperation Agency Soc. Coop. in collaborazione con Murmuris, Attodue, Omega Musica e La Scena Muta.