L’ALTRO GIORNO

L’ALTRO GIORNO

TEATRO ELETTRODOMESTICO
una produzione AttoDue
con Eleonora Spezi e Matteo Salimbeni

In Argentina, nella provincia di La Plata, Pablo Noriega ha disegnato i corti d’animazione El otro dìa. Ha usato una tecnica rudimentale e ha scarabocchiato un tizio che ci racconta come l’altro giorno siano successe delle cose davvero incredibili.
Il tizio ha veramente voglia, e una certa fretta, di dirci quel che gli è successo ma, quando lo fa, ha sempre lo stesso tono flemmatico, inesorabile, esilarante, e le sue storie ci portano nell’assurdo del quotidiano, laddove riderci sopra è impossibile.

Il tizio si arrabatta come può, come a molti è capitato, partendo dalla vita di tutti i giorni, le sue lotte lo portano ad affrontare accadimenti fuori dal comune, conditi di quella nota surreale, che spesso batte nei cuori argentini. A volte soccombe alle sue stesse storie, più spesso se le va a cercare, ma la cosa più importante è che ce le venga a raccontare.
Ed è così che l’altro giorno decide di non usare più i soldi, l’altro ancora perde inavvertitamente il pene per strada, oppure un altro ancora diventa presidente. Non possiamo far altro che crederci, perché è troppo assurdo per essere vero. Perché se non ci raccontassimo più storie, non ci sarebbe più niente da credere.