Simona Arrighi

Consegue il diploma della Scuola di teatro Laboratorio Nove nel 1988, successivamente segue corsi di perfezionamento con Franco di Francescantonio sul movimento, AnnaLaura Messeri sul testo, Gabriella Bartolomei e Bruno de’ Franceschi sulle tecniche vocali. Nel 1995 per il corso Ecole de maitres lavora con Dario Fo, l’argentino Alfredo Arias su testi di Copì e con Anatolji Vassiliev sui dialoghi di Platone.

Dal 1988 lavora con Barbara Nativi nella maggior parte degli spettacoli della compagnia, dai primi “da Woyzeck”, “Io è un altro – dedicato ad Arthur Rimbaud” fino al recente “L’importanza di essere Ernesto” di Oscar Wilde. Per il Festival Intercity, attraverso letture e produzioni con registi stranieri, inizia a lavorare su testi di drammaturgia contemporanea quali “Le regole del saper vivere nella società moderna” di Lagarce, “La purificazione” di Naomi Wallace ecc.

Alterna al lavoro con la compagnia esperienze professionali diverse, con Ugo Chiti nel “Vangelo dei Buffi” e “La provincia di Jimmy”, con Dario Marconcini nello spettacolo di creazione su De Sade e su progetti speciali come a Trieste con Barbara della Polla su di un lavoro con una scrittrice croata sulla migrazione.e la convivenza di etnie diverse.

Parallelamente inizia a dedicarsi all’attività didattica presso la scuola di teatro Laboratorio Nove.