T.R.A.M. Teatro Limonaia “Una Stagione Stra_ordinaria”

Non amare chi ti tratta come se fossi ordinario. Oscar Wilde.

Una Stagione Stra_Ordinaria: quando la normalità tende a coincidere con l’eccezionalità è il segnale che è accaduto qualcosa di particolarmente importante.

Questo è uno dei tratti della realtà vista sulla scena teatrale. In questa cornice fortemente caratterizzata dall’emergenza s

anitaria per la diffusione del Covid-19 e le sue attuali ricadute sociali che hanno riacceso tra l’altro la dialettica tra globalità e località, territorio e lavoro, la Stagione teatrale 2020/2021 di Sesto Fiorentino rivede e, nello stesso tempo, conferma il senso della sua proposta teatrale, i suoi mestieri e il luogo dell’esperienza pubblica artistica dello spettacolo dal vivo nell’ambito di una comunità territoriale che vive già da mesi una quotidianità radicalmente cambiata.

La proposta artistica si misura con il paradosso dell’obbligatoria ridotta capacità di pubblico e con nuove forme di relazione della condivisione dell’esperienza teatrale. Così pure la diversa percezione del rischio nei confronti dell’altro e la contemporanea riscoperta della necessità degli altri stanno ridefinendo le relazioni e le tensioni tra singoli e gruppi, individui, amici, congiunti e il tessuto stesso del contesto sociale, dunque dei servizi, dello Stato, dei territori.

Una riflessione non necessariamente negativa per quanto drammatica, certamente significativa ed estraniante, che investe il ruolo e le funzioni del Teatro, quel dispositivo altamente flessibile per la riflessione e per la socializzazione della realtà e del Presente.

 

La stagione teatrale al Teatro Limonaia è la proposta di Attodue/LaboratorioNove, Teatro della Limonaia e Company Blu, strutture con vocazioni produttive, formative, artistiche e culturali tra il teatro di prosa, la danza e le performing arts della scena contemporanea. Un programma che in primo luogo riflette creatività, ricerca e sperimentazione multidisciplinare.

Come ogni anno, seppure con le suddette specificità, la Stagione teatrale è vetrina di queste attività, ma anche spazio di ospitalità per artisti e compagnie collegate all’identità artistica delle strutture che gestiscono e risiedono stabilmente al Teatro Limonaia.

La Stagione 2020-2021, pur confermando la vocazione produttiva e la forza del progetto di “residenza teatrale multipla” con particolare attenzione a giovani artisti di teatro e di danza, continua a costruire un nuovo modello di collegamento tra il teatro, la città e il territorio che lo ospita.

Particolare attenzione è sempre rivolta al nuovo pubblico attraverso il delicato rapporto con le scuole e le università; uno sguardo attento alle realtà sociali che vivono e lavorano nel nord-ovest fiorentino e un dialogo profondo fra il teatro e i più significativi raggruppamenti artistici del territorio, (il nostro Km0); così, ad esempio, la riconferma del Festival Sesto Jazz della Scuola di Musica di Sesto Fiorentino, la stagione di teatro-ragazzi, il rapporto con la Sezione soci Unicoop di Sesto Fiorentino e Calenzano.

Tutto questo per restituire e costruire, con il massimo impegno possibile, una visione di normalità nuova, Stra_Ordinaria appunto, per la comunità tutta.

 

consulta il programma