Vai al contenuto

WAY

Seconda Edizione
Way, il primo percorso professionalizzante per artisti della scena. Un vero e proprio format di specializzazione per dotare i partecipanti di tutte le conoscenze strategiche, tecniche e manageriali ormai necessarie per collocarsi correttamente nel sistema dell’ impresa culturale e dello spettacolo dal vivo. La distanza tra formazione e professione è storicamente uno dei problemi principali del panorama culturale italiano, incapace di mettere a sistema il patrimonio costruito dai suoi eccezionali interpreti. 
 
Le competenze artistiche dei professionisti devono accompagnarsi ad altri saperi: la capacità di proporre a teatri e compagnie il proprio prodotto culturale; la padronanza dei meccanismi di accesso a concorsi e finanziamenti pubblici e privati; la conoscenza delle norme giuridiche e fiscali necessarie a scrivere un bando o a stipulare un contratto. 

Importante novità: Chiunque richieda la partecipazione al progetto, sarà candidato automaticamente alla selezione per una borsa di studio. La commissione di valutazione WAY destinerà la borsa ad un partecipante considerato particolarmente meritevole in termini di motivazione e impegno.

Way è un progetto realizzato con il contributo di Fondazione CR Firenze
con il patrocinio del Comune di Sesto Fiorentino
ed in collaborazione con Archètipo, Catalyst, Officine Papage e Teatri d’Imbarco

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI

Il corso in breve

  • DURATA 5 mesi prima parte – 5 mesi seconda parte
  • FREQUENZA 16 / 20 ore settimanali
  • MODALITA’ DI ACCESSO cv e colloquio attitudinale/motivazionale
  • POSSIBILITA’ DI BORSA DI STUDIO

Cosa imparerai

I partecipanti a Way saranno stimolati alla costruzione di progetti produttivi che possano rispondere ai criteri di qualità artistica, sostenibilità economica, pertinenza organizzativa e manageriale.
 
L’obiettivo del progetto è specializzare una figura professionale di attore\autore affinché possa essere, oltre che interprete, anche creatore della propria opera; saperla inoltre comunicare, promuovere, gestire a livello organizzativo e amministrativo per posizionarla correttamente nel sistema dell’industria culturale e dello spettacolo dal vivo.

Come funziona il corso

Prima parte:
Formazione e pratica artistica e manageriale

Formazione artistica
Un approfondimento sui “fondamentali” dell’arte scenica, saperi utili ad affrontare e sviluppare le competenze della regia teatrale, la direzione d’attore, lo studio delle potenzialità del testo drammaturgico, di quel processo che dalla progettazione porta alla costruzione e composizione dell’opera teatrale. A queste si accompagnano focus su elementi di illuminotecnica e disegno luci, creazione e uso del suono e del video e seminari intensivi con formazioni artistiche, produttori e professionisti del settore.

Formazione manageriale

I partecipanti si confronteranno inoltre con la costruzione e gestione del processo produttivo, l’amministrazione di compagnia, la costruzione di un dossier, legislazione dello spettacolo, la gestione e amministrazione di compagnia, la ricerca di bandi e concorsi.

Esercitazioni pratiche

Sono previsti momenti di esercitazioni pratiche in cui i gruppi di lavoro si cimenteranno nella progettazione, organizzazione e monitoraggio di oggetti artistici.

I prodotti artistici realizzati durante questa prima parte di studio saranno presentati all’interno della stagione TRAM Teatro Limonaia di Sesto Fiorentino nella cornice This is the WAY.

Al termine della presentazione seguirà un incontro di orientamento con i partners collaboratori – Atto Due, Archètipo, Catalyst, Officine Papage e Teatri d’Imbarco – per definire il sostegno ai percorsi produttivi durante il secondo anno.

(Totale 420 ore)

Seconda parte
Produzione

Nella seconda parte i gruppi costituiti nel primo momento avranno la possibilità di sviluppare oppure creare ex-novo il progetto produttivo concordato con il partner prescelto. Avranno quindi l’occasione di partecipare ad una vera e propria residenza creativa (da svolgersi in parte nei locali di Atto Due e in parte nei luoghi del partner collaboratore) con un budget destinato che i partecipanti dovranno amministrare e gestire al fine di sostenere tutte le competenze e le maestranze utilizzate.

I prodotti finali saranno presentati all’interno delle stagioni dei Teatri di Residenza dei partners collaboratori.

I giovani artisti acquisiranno durante questa seconda fase, tramite il lavoro diretto, tutte quelle competenze professionali per sviluppare un progetto, rispettare le tempistiche stabilite, gestire il budget assegnato, organizzare tempi di lavoro e prove, ingaggiare eventuali maestranze (tecnici, fonici, costumisti, ecc.).

I giovani artisti saranno affiancati anche per questo secondo anno da tutors che monitoreranno il lavoro in itinere. 

(Totale 280 ore)

Équipe di lavoro

Docenti – docenti senior specializzati nella formazione attoriale: ARTISTI DOCENTI > Alessandra Bedino, Luca Camilletti, Ilaria Cristini, Riccardo Massai, Marco Pasquinucci, Marco Toloni, Beatrice Visibelli, Nicola Zavagli | ARTISTI DOCENTI SEZIONE TECNICA > Roberto Cafaggini, Brando Nencini, Isabelle Surel | ARTISTI OSPITI > Massimo Conti, Oscar De Summa, Teatro Sotterraneo
docenti senior con competenze nella formazione manageriale di ambito teatrale: Alessandro Bezzi, Luisa Bosi, Davide Grassi, Cristian Palmi, Emilia Paternostro \ OSPITI ISTITUZIONALI > Donatella Ferrante (Consulente Direzione Generale dello Spettacolo del MiC)


I Partner – saranno coinvolti nelle docenze – secondo le proprie competenze e a loro sarà anche affidata la visione e il tutoraggio del gruppo e la scelta – al termine della prima fase \Aprile 2025 – della compagine da “sostenere” per il progetto produttivo del secondo anno.
Coordinatore didattico – Coordinatore tecnico – Tutor di classe

Gli spazi

L’ambiente di apprendimento è luogo vivo di incontro fra interessi ed esperienze diverse, luogo per leggere e per vivere le rappresentazioni. Il progetto offre ambienti flessibili in continuità gli uni con gli altri, complementari e non subordinati alla mera azione didattica. Come una sorta di agorà, è spazio informale, area individuale e area per l’esplorazione dei saperi.
Il progetto mette a disposizione gli spazi del Laboratorio Nove House, via Matteotti 88 e quelli del Teatro Limonaia, via Gramsci 426.

Requisiti

La partecipazione al corso avverrà previa selezione di curriculum vitae e attraverso un colloquio attitudinale/motivazionale con una commissione formata da docenti e professionisti di WAY.

WAY è un progetto di Atto Due, con il contributo di Fondazione CR Firenze
Con il patrocinio del Comune di Sesto Fiorentino
In collaborazione con Archètipo, Catalyst, Officine Papage e Teatri d’Imbarco

  • Condividi su:
comune di firenze
città metropolitana di firenze
comune sesto fiorentino stemma
Logo MiCLogo_MiC
Logo RAT
Logo ARCI
regione toscana stemma
regione toscana stemma